Raffreddiamo il frigo aggiungendo una ventola

Nelle afose giornate estive può capitare che il frigo non raffreddi bene, facendo sorgere il dubbio che ci abbia abbandonato, ma per fortuna il più delle volte non è così! Purtroppo a causa delle alte temperature estive e all’esposizione del camper ai raggi solari, può succedere che il frigo non riesca a raggiungere la giusta temperatura.

A livello tecnico è stato stabilito che il delta termico del frigo trivalente, durante il funzionamento a gas è intorno ai 22° per la parte frigo e 40° per il freezer. 

Facendo due semplici calcoli, significa che con una temperatura esterna di 29°, nel frigo dovremmo avere +7° (29°-22°°=+7°), mentre nel freezer dovremmo avere -11° (29°-40°=-11°). Sarebbero quindi più o meno queste, le temperature che il frigo raggiungerebbe se all’esterno ci fossero 29°.

Figuriamoci però se all’esterno ci fossero 42°! Provate voi a fare il calcolo e vi accorgerete che il frigo raggiungerebbe una temperatura interna che non gli permetterebbe di svolgere la funzione per cui è stato acquistato.

La soluzione si trova proprio nello stesso punto in cui ha origine il problema: tra la parte posteriore del frigo, in corrispondenza delle due grate che servono a far passare aria, e la parte esterna del camper.

In quel punto si accumula il calore proveniente dall’esterno insieme al calore generato dal frigo, un valido aiuto può essere dato montando una ventolina (tipo quella di un vecchio pc), dietro una delle grate (quella superiore), così da aiutare la fuoriuscita dell’aria calda dall’interno verso l’esterno.

Questo piccolo aiuto, in qualche modo contribuirà a portare il frigo il più possibile vicino alla giusta temperatura interna.

Ventola frigo camper

Esempio di fissaggio ventola

cesoie

Per il fissaggio sono stati utilizzati pezzettini di lastra di alluminio tagliati con le cesoie

ventola frigo camper

Esempio di passaggio cavo dell’interruttore

Esempio di passaggio cavo dell’interruttore

ventola frigo camper

Uscita cavo dal vano interruttore

Potrete installare più di una ventolina… per potenziare l’effetto e renderlo più efficace. Sono in vendita anche dei kit con le ventoline e il termostato già pronti per essere installati in poco tempo senza tante complicazioni. Io però ho preferito fare tutto con materiale di recupero e installando una sola ventolina, che nel mio caso è più che sufficiente, in quanto io non vado in luoghi troppo caldi ed esposti al sole. 

Per accendere e spegnere la ventola ho utilizzato un interruttore con un solo contatto  (visibile con led quando la ventola è in funzione), che lavora in automatico. Una volta acceso, regola una funzione che pilota un secondo interruttore termico a 50 gradi normalmente aperto. L’interruttore termico è stato posizionato vicino al tubo con gli alettoni che si trova all’interno della grata superiore, raggiunti i 50° la ventola si mette in funzione automaticamente, fermandosi quando la temperatura scende sotto i 50°.

Interruttore ventola frigo camper

Esempio del tappino forato per posteggiare l’interruttore e il led

Interruttore camper

Risultato finale dell’interruttore con led per la ventola

Schema ventola frigo camper

Schema di collegamento ventola per il frigo del camper

ventola frigo camper

Ventola quando è attiva dalla grata esce aria calda

Non ho inserito il contatto manuale perché per far funzionare bene il frigo trivalente a gas, le ventole non devono stare sempre in funzione.

Per funzionare bene, il frigo deve stare sempre al GIUSTO EQUILIBRIO DI CALORE per permettere la produzione della fiammella.

Con il contatto manuale sarebbe impossibile regolare la giusta quantità di calore, grazie all’interruttore termico tutto avviene in automatico, la ventola si accende e si spegne da sola, portando il frigo alla giusta temperatura.

La spesa è stata irrisoria, sono stati spesi solo 3 euro per l’interruttore termico, tutto il resto del materiale utilizzato è di recupero.

I luoghi da visitare consigliati: Matera e Agnone.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *